Ripatransone

E’ uno dei centri più antichi della Provincia di Ascoli Piceno nelle Marche (circa 5.000 abitanti); è città e diocesi dal 1571.

Una delle sue principali caratteristiche è il ricco patrimonio storico-artistico con nove musei: archeologico, vescovile di arte sacra, pinacoteca con gipsoteca, storico etnografico con sezione risorgimentale della civiltà contadina ed artigiana del fischietto con la bottega del vasaio, della scultura in legno, della Barbie. Inoltre, la città dispone di archivi, biblioteche, palazzi e chiese monumentali, il Teatro storico Luigi Mercantini , il teatro all’aperto delle Fonti, resti del sistema difensivo medievale costituito da porte di accesso alla città, torrioni e cortine murarie a scarpa, dalla Corte delle Fonti, il vicolo più stretto d’Italia (cm 43). L’insediamento gode di un panorama tale da essere citato comeBelvedere del Piceno.

E’ località di soggiorno posta a 494 m s.l.m. ed a 12 km circa dalla costa adriatica. I turisti possono disporre di diverse strutture ricettive, ricreative e sportive. Nella Bottega del Vino e delle tipicità è possibile degustare i pregiati vini DOC locali, grazie ai quali Ripatransone è compresa nel circuito Città del Vino; vanta inoltre il titolo di Città dell’Olio, Bandiera Arancione dal 2002, Bandiera Verde per l’Agricoltura e città classificata al 4° posto in Italia nel Progetto EDEN 2008 Turismo e patrimonio immateriale locale della Commissione Europea e del Ministero del Turismo.

La gastronomia è genuina e gustosa; il piatto tipico è il ciavarro (a base di legumi e cereali con salsa piccante), mentre il dolce più apprezzato è lacrostata con la ricotta. Durante l’arco dell’intero anno a Ripatransone si organizzano numerose manifestazioni di vario genere, fra cui: concerti di Capodanno e dell’Epifania; Carnevale con sfilata di carri allegorici e di gruppi mascherati (martedì grasso e domenica precedente); Cavallo di Fuoco, spettacolo folkloristico – pirotecnico risalente alla fine del Seicento (Ottava di Pasqua); stagione lirica al teatro delle Fonti (Luglio); Giovanile Orchestra dei Fiati: corsi di perfezionamento e concerto (Luglio); Festa del Vino (ultima domenica di Luglio e giorno precedente); Festa del Grano e della Trebbiatura (prima domenica di Agosto e sabato precedente); puzzle gastronomico (14-15 Agosto); rassegna concertistica picena (Luglio – Settembre); Rassegna Corale Internazionale (seconda domenica di Ottobre e sabato precedente); Supercastagnata (ultima domenica di Ottobre); Le Vie di Bacco (per tutto il mese di Novembre); Presepe in piazza con mostre e concerti di Natale (Dicembre – Gennaio)